Consiglio di Stato, sez. VII, sent. n. 6892 del 14.7.2023

PROFESSORE ASSOCIATO – VALUTAZIONE COMMISSIONE - SINDACATO GIURISDIZIONALE - UNIVERSITÀ DELL’AQUILA – RIGETTO

L’ottenimento da parte dell’appellante, nelle more del giudizio, di un incarico di prima fascia presso altro Ateneo è irrilevante ai fini della procedibilità del giudizio, perché non fa venire meno il suo interesse all’appello e tale circostanza è altresì irrilevante ai fini della valutazione della fondatezza dell’appello.

Le valutazioni soggettive volte non già a far emergere errori di fatto o di valutazione della Commissione esaminatrice, ma a dare rilievo a una diversa valutazione “di merito” dei titoli, sono del tutto irrilevanti e la relativa censura cosi formulata è da reputarsi inammissibile. L’esercizio della discrezionalità tecnica da parte dell’Amministrazione è senz’altro sindacabile da parte del giudice amministrativo, ma tale sindacato presuppone che il ricorrente assolva il suo onere di fornire la prova o quantomeno un principio di prova circa la non correttezza delle valutazioni effettuate in sede amministrativa e non si limiti a sovrapporre (o a chiedere al giudice di sovrapporre) una propria valutazione a quella dell’Amministrazione.

La tesi del ricorrente secondo cui i convegni avrebbero ex se uno status scientificamente inferiore a quello delle riviste è una valutazione di merito che, senza evidenziare alcuna illogicità nel percorso logico della Commissione, tende a sovrapporre ai giudizi di questa le valutazioni soggettive del ricorrente, senza essere neppure corretta dal punto di vista scientifico.

Sono inammissibili le censure che tendono a sconfinare nel merito delle valutazioni della Commissione di concorso, ovvero mirano a far sì che il Giudice si sostituisca alla Commissione nell’operazione di valutazione dei candidati. Invero, è insegnamento della giurisprudenza consolidata che le valutazioni della Commissione giudicatrici, le quali sono espressione di discrezionalità tecnica, sono sindacabili se affette dai vizi di illogicità, irragionevolezza, arbitrarietà o travisamento

Argomenti
, , , ,
Contatta lo Studio
Condividi
Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Articoli correlati
5 Feb
RICERCATORI – RICORSO PER MOTIVI AGGIUNTI – PROCEDIMENTO DI REVOCA – LEGITTIMAZIONE A RICORRERE – RIGETTO
1 Feb
ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE – DISCREZIONALITÀ TECNICA – VALUTAZIONE DEI TITOLI – VALUTAZIONE IN GENERALE – GIUDIZI DI ALTRA COMMISSIONE – MOTIVAZIONE – SETTORE CONCORSUALE 12/C1 – RIGETTO
Osservatorio sulla giurisprudenza amministrativa in materia di concorsi universitari e ASN
Massime recenti

Tar Toscana, sez. V, sent. n. 220 del 26.2.2024

RICERVATORI DI TIPO B – IMPUGNAZIONE DEGLI ATTI SUCCESSIVI AL DECRETO RETTORALE DI APPROVAZIONE DEGLI ATTI – DISCREZIONALITA’ TECNICA – SETTORE CONCORSUALE 08/C1 – SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ICAR/10 – UNIVERSITÀ DI PISA – INAMMISSIBILITÀ PER SOPRAVVEUTA CARENZA DI INTERESSE – RIGETTA

Ultime News